L O A D I N G

CONFESSIONI

Aprile 3, 2020
indovinos

La chiesa rimane aperta nei soliti orari e quanti già escono dalla propria abitazione per validi motivi possono recarvisi. È possibile confessarsi indossando la mascherina e rispettando le dovute distanze.

Tutti coloro che non potranno recarsi in chiesa per ragioni di prudenza sanitaria, possono leggere questo testo del Vicario Generale:

“Poiché si verificherà l’impossibilità di celebrare il Sacramento della Penitenza, per la ragionevole e responsabile prudenza legata all’emergenza sanitaria, si ricordi quanto la Chiesa insegna: «Quando si è sinceramente pentiti dei propri peccati, ci si propone con gioia di camminare nuovamente nel Vangelo e, per un’impossibilità fisica o morale, non ci si può confessare e ricevere l’assoluzione, si è già realmente e pienamente riconciliati con il Signore e con la Chiesa» (cf. Catechismo della Chiesa Cattolica, nn. 1451-1452). Pertanto, a misura della sincerità del pentimento e del proponimento, nell’intimità con il Signore si faccia un atto di profonda contrizione e si scelga un gesto di penitenza che in qualche modo ripari al male commesso e rafforzi la volontà di servire il Signore. Non appena venga meno quell’impossibilità, si cerchi comunque un confessore per la Confessione e l’assoluzione. L’impossibilità di celebrare il sacramento non impedisce alla misericordia infinita di Dio di raggiungere, perdonare, salvare ogni suo figlio, ogni sua figlia.”

SCARICA AL LINK QUI SOTTO IL LIBRETTO PER LA “CELEBRAZIONE PENITENZIALE DOMESTICA”

Leave a comment